moneta e debito

Pubblichiamo i video dell’incontro con Stefano Lucarelli, su moneta e debito, tenutosi a Pavia il 30 novembre. In proposito proponiamo anche l’intervista di da Dominijanni a Christian Marazzi, Stato del debito etica della colpa, pubblicata su “Il Manifesto” del 3 dicembre 2011.


La missione impossibile del salvataggio dell’euro, la frana della de-europeizzazione, il cataclisma geopolitico che ne può derivare. Ma con l’austerità non si esce dalla crisi, si produce recessione e depressione. Intervista a Christian Marazzi sulla penitenza dopo l’abbuffata neoliberale e sull’antidoto del comune
Economista, docente alla Scuola universitaria della Svizzera italiana e, in passato, a Padova, New York e Ginevra, militante e intellettuale di riferimento dei movimenti della sinistra radicale, Christian Marazzi è uno degli analisti più lucidi della crisi economico-finanziaria in corso. Fra i primi a diagnosticarne il carattere storico e l’impatto globale, già nel 2009, quando la crisi impazzava negli Usa, aveva previsto l’inevitabile coinvolgimento dell’eurozona. Fine analista della finanziarizzazione come modus operandi del biocapitalismo postfordista, non crede nella possibilità di uscire dalla crisi o di contenerne le contraddizioni attraverso le politiche del rigore. Partiamo dal salvataggio dell’euro per ragionare di quello che ci attende.

Continue reading

Posted in Incontri e assemblee | Tagged , , , , , , | Comments Off on moneta e debito

solidarietà a giulio palermo

Il collettivo student*in crisi esprime la sua solidarietà a Giulio Palermo per il processino improntato contro di lui dalle istituzioni accademiche bresciane. Di qualche giorno fa è la notizia che l’università di Brescia ha chiesto un anno di sospensione di insegnamento e di stipendio per lui davanti al Collegio di disciplina del Cun (Consiglio Universitario Nazionale). In questi anni più volte abbiamo discusso con lui e più volte abbiamo ricevuto il suo sostegno durante le nostre mobilitazioni. In tempi in cui l’università pubblica viene svenduta ad interessi privati e le politiche di austerity colpiscono profondamente lavoratori e studenti l’università di Brescia non trova di meglio da fare che colpire con provvedimenti disciplinari chi si è sempre speso in favore di una società più libera e giusta. Il compagno è stato più volte oggetto di pressioni ed accuse per le sue prese di posizione, il sostegno agli immigrati saliti sulla gru per protestare contro la sanatoria truffa gli costò addirittura un’interrogazione parlamentare da parte della Lega Nord. Riconosciamo in lui uno dei pochi esempi di quale debba essere lo spirito per la costruzione di un’università critica al servizio della società e non al servizio del profitto.

Posted in Lotta e progetti | Tagged , , , , , , , | Comments Off on solidarietà a giulio palermo

serata benefit a cologno

Serata benefit a favore de* 57 denunciat* per l’occupazione dello Spazio di Mutuo Soccorso “ex Mondino” di Pavia

Sabato 10 dicembre 2011 @ Casa in Movimento, via Neruda 5 Cologno Monzese (Mi) MM2 Cologno Nord / Tangenziale Est uscita 12 Cologno

h. 19 aperitivo mangereccio

h. 21 Presentazione del libro “La piena del Ticino. Racconti dall’università di Pavia contro il decreto Gelmini” (Quodlibet 2011); discussione a partire dai temi del documento “Autonomia, Mutualismo, Autoformazione” redatto da Student* in crisi: il mutualismo come strumento di uscita dal basso dalla crisi e di rifiuto dei piani di austerità dei governi

h. 23 NoShampoo dj set: ultratrash superdemential megarevival happymusic

ulteriori info qui

Posted in Idee di autofinanziamento, Incontri e assemblee | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Comments Off on serata benefit a cologno

assemblee di facoltà

È caduto Berlusconi. Sai cosa ti aspetta?
La Germania ci sta facendo uno spread così. Ma cos’è sto spread?
Vogliono che tu paghi il debito. Ma a chi? E perché?
Alcuni propongono di fare default. Ma è una cosa che si mangia?
Tutti i partiti sostengono il nuovo governo. Strano?
Mario Monti è un consulente di Goldman Sachs. Goldman che?
Le borse sono in perenne ribasso. Anche le Prada?
La Gelmini se n’è andata. E la sua riforma?
Dicono ci saranno l’austerità e i sacrifici. Chi li farà?
Noi la crisi non la paghiamo. Noi chi?

Continue reading

Posted in Incontri e assemblee | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , | Comments Off on assemblee di facoltà

Invece di chiuderci dentro, ci espandiamo fuori! Uscita dall’Aula Magna Sotterranea

Giovedì 17 novembre 2011, giornata mondiale dello studente, mobilitazioni e cortei hanno attraversato le strade di molte città d’Italia. Il collettivo Student* in Crisi ha organizzato, assieme al C.A.S.P, comitato degli studenti delle superiori, un corteo per le strade del centro di Pavia, seguito da un’assemblea partecipata che si è conclusa con l’occupazione dell’Aula Magna Sotterranea.

Circa un anno fa la stessa aula era stata un punto di appoggio per la crescita della mobilitazione contro il ddl Gelmini, ed è proprio da questo laboratorio di analisi che abbiamo ampliato ed approfondito le nostre riflessioni e rivendicazioni. Nel clima di crisi generalizzata che sta flagellando tutta Europa, i tagli all’istruzione e al diritto allo studio rientrano nel prezzo che dobbiamo pagare per salvare le banche e la finanza. Per questo abbiamo deciso di iniziare un nuovo percorso, più definito e ricco di nuove iniziative, iniziando dalla conferenza con Guido Viale.

Continue reading

Posted in Lotta e progetti | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Comments Off on Invece di chiuderci dentro, ci espandiamo fuori! Uscita dall’Aula Magna Sotterranea

Conferenza sulla crisi globale

Per chi non ha potuto partecipare alla conferenza sulla crisi globale, con la partecipazione di Guido Viale, organizzata da Student* in crisi giovedì 17/11 presso l’Acampada Magna Sotterranea, pubblichiamo i video della stessa.

Posted in Incontri e assemblee | Tagged , , , , , , , , , , , , , | Comments Off on Conferenza sulla crisi globale

Resistenza NO TAV

Segnaliamo la serata NO TAV organizzata per il 22/11 da “Aldo dice ventisei per uno”

 

Martedì 22 novembre a Pavia, presso il Commons (viale Bligny 83), Aldo dice ventisei per uno organizza una serata dedicata alla resistenza in atto in Val Susa contro la realizzazione della TAV, con la partecipazione di due attivisti valsusini.
Un movimento che da 20 anni lotta per difendere la propria terra da un’opera inutile e distruttiva e che, dopo lo sgombero della Libera repubblica della Maddalena, la giornata del 3 luglio e la militarizzazione della valle, si trova ora a respingere un altro attacco: con il ddl sviluppo approvato il 13/11 la zona dove sorgerà il cantiere della TAV diventerà area di interesse strategico. Le conseguenze: maggiore controllo militare, arresto immediato per chi violerà il perimetro del cantiere-fortino ma anche meno possibilità di controllare i costruttori per quanto riguarda l’impatto ambientale dell’opera e la gestione degli appalti.
La serata partirà alle 18e30 con un aperitivo di raccolta fondi per il movimento No Tav e un banchetto informativo.
Alle 21 inizierà l’incontro con Maria Gonella e Claudio Muto, attivisti No Tav, con la possibilità per tutti di intervenire e contribuire al dibattito.Aldo dice ventisei per uno

Posted in Incontri e assemblee | Tagged , , , , , | Comments Off on Resistenza NO TAV

volantone #occupypavia

È uscito in questi giorni un volantone speciale #occupypavia, a cura dell’assemblea Student* in crisi. Riportiamo qui gli articoli contenuti:

#occupypavia

Contro crisi e austerità, mutualismo e organizzazione

Uscita d’emergenza – Prove tecniche di welfare dal basso: l’occupazione dell’ex Mondino

Clicca sulle immagini per visualizzare il volantone a bassa risoluzione:

Posted in Lotta e progetti | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Comments Off on volantone #occupypavia

#occupypavia

 Il 17 dicembre 2010 un laureato precario, costretto a fare il venditore ambulante, si dà fuoco nella piazza di Sidi Bouziz, cercando di trasmettere il proprio messaggio di rifiuto nei confronti di un sistema in perenne stato di crisi, dove il precariato, soprattutto giovanile e qualificato, non ha più sbocchi, né professionali, né esistenziali. La società tunisina accoglie questo messaggio, trasformandolo in un tentativo radicale e concreto di cambiare il modo di concepire il mondo. Il 14 gennaio, infatti, Ben Alì viene cacciato e la popolazione conquista la città di Tunisi.

Ispirati dai tunisini, anche gli egiziani intraprendono una lotta di questo tipo, contro uno Stato che da decenni pone sotto un regime di sudditanza la popolazione e che non è mai stato in grado di garantire condizioni umane ed economiche decenti. Qui, come in Tunisia, dopo la cacciata del raìs (Mubarak si dimette l’11 febbraio), si installano governi nella sostanza uguali ai precedenti, sostenuti e protetti dall’apparato militare che ha preso le redini del paese. Chi non desidera solamente un passaggio di scettro, ma un reale cambiamento, continua tuttora un processo di rivoluzione, sensibilizzazione e rimodellamento del tessuto sociale.

Continue reading

Posted in Lotta e progetti | Tagged , , , , , , , , , , , , | Comments Off on #occupypavia

Contro crisi e austerità, mutualismo e organizzazione

La crisi economica e politica che stiamo oggi attraversando è la seconda e più acuta fase della crisi esplosa nel 2008 insieme alla bolla speculativa dei mutui subprime. Da una crisi da indebitamento privato – le famiglie americane incapaci di restituire alle banche le rate dei prestiti per l’acquisto di case – si è passati a una crisi del debito pubblico: ora sono alcuni stati ad incontrare crescenti difficoltà a ripagare le quote del loro debito pubblico, con i relativi interessi maturati, ai creditori, e per questo sono obbligati ad aumentare i tassi d’interesse, in una spirale potenzialmente senza fine. Per comprendere appieno il significato di quanto sta accadendo ed individuare alcune soluzioni possibili occorre inserire gli avvenimenti odierni in un quadro di lungo periodo.

Continue reading

Posted in Lotta e progetti | Comments Off on Contro crisi e austerità, mutualismo e organizzazione